Roma, 28 aprile 2016, ore 17.00. Presentazione del volume "Per una Storia Nuova: La Moda, le Donne e la Modernità"

22/04/2016

Giovedì 28 aprile 2016, alle ore 170.00 si svolgerà presso la Sala Ovale dellArchivio Storico Capitolino in piazza dell’Orologio, 4 la presentazione del volume Per una Storia Nuova: La Moda, le Donne e la Modernità - Conversazione in occasione della pubblicazione del libro Rosa Genoni: La Moda è una cosa seria – Milano Expo 1906 e la Grande Guerra di Eugenia Paulicelli (Libreria di Fashionologia, Deleyva Editore, 2015).

ROSAGENONI copertina

Saluti di:
Mariarosaria Senofonte, direttrice Archivio Storico Capitolino e Toponomastica
Mauro Tosti Croce, Soprintendente archivistico del Lazio

Interventi:

Lucia Masina, docente di Storia dell’Arte, Accademia Belle Arti L’Aquila
Elisabetta Merlo, docente di Storia Economica, Università “Luigi Bocconi” di Milano
Giovanna Pagani, presidente onoraria WILPF Italia
Eugenia Paulicelli, docente presso Queens College &The Graduate Center, The City University of New York
Alessia Rinaldi, Deleyva Editore

Modera:
Simonetta Buttò, Direttrice Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche

In una prospettiva interdisciplinare, la conversazione prende spunto dalla pubblicazione del primo saggio in italiano e in inglese, Rosa Genoni. La Moda è una cosa seria. Milano Expo 1906 e la Grande Guerra (Libreria di Fashionologia, Deleyva Editore, 2015) di Eugenia Paulicelli, che ricompone la vita e la carriera di Rosa Genoni (1867-1954), collegando le sue molteplici attività nel campo della moda e dell’attivismo politico, all’impegno per l’emancipazione delle donne e la costruzione di una coscienza nazionale.
Per Genoni, la moda italiana era il passaporto verso una cultura della modernità, della bellezza e dell’eccellenza. I suoi scritti, le sue creazioni sartoriali, il suo insegnamento, le sue battaglie per i diritti delle donne, delle lavoratrici e dei lavoratori, il suo appassionato pacifismo sono un esempio paradigmatico e coerente per la scrittura di una nuova storia. Studiare la moda e le sue fitte implicazioni nel tessuto politico-sociale, nell’estetica, nel design e nella cultura materiale, può rivoluzionare il modo di scrivere la “storia”.

Organizzazione:
Archivio Storico Capitolino; Soprintendenza Archivistica del Lazio; Associazione Culturale Luce d’Elica; Deleyva Editore.

Ingresso Libero

Invito